T-Top, i record del campionato italiano

Tascout

30 June, 2020

Immagine Articolo

Credits photo: Steindy

La notizia era nell’aria da tempo ma l’ufficialità è arrivata solo il 29 giugno: Giorgio Chiellini e Gianlugi Buffon giocheranno almeno un’altra stagione nella Juventus. Due colonne dei bianconeri che hanno rappresentato i simboli della ripartenza post Calciopoli, insieme a Del Piero, e che hanno festeggiato insieme ben otto campionati vinti. Se la conferma di Chiellini era scontata, quella di Buffon non altrettanto visto che la carta d’identità ormai segna i 42. Grazie al rinnovo, il portiere italiano più forte di sempre potrà definitivamente staccare Paolo Maldini diventando il giocatore con più presenze in Serie A, oltre 647. Quello di Buffon sarà solo l’ultimo record di un torneo che ogni anno rivede i suoi numeri, alla ricerca di nuovi primati. Ma quali sono gli altri? Ecco i più importanti. 

Se ci riferiamo alle migliori prestazioni di una squadra, i nomi ricorrenti sono quasi sempre gli stessi: la Juventus ha conquistato più Scudetti di tutti (35) ed è l’unica a poterne vantare otto consecutivi (2012-2019). I bianconeri sono stati anche più volte campioni d’inverno (31), gli unici a rimanere imbattuti per una stagione intera (2011-2012) e hanno chiuso con il miglior attacco (24) e la miglior difesa (25) più di qualsiasi altra squadra. Il maggior numero di capocannonieri va al Milan (17) che detiene anche il record di imbattibilità assoluta (58 giornate tra il 1991 e il 1993), un numero impressionante ma mai quanto quello del Grande Torino, capace di non perdere in casa addirittura per 88 giornate e di raggiungere la miglior differenza reti di sempre (92 gol nel 1947-1948 con 125 realizzati e appena 33 subiti). Tra i pochi primati rimasti per le squadre, c’è la presenza in Serie A dell’Inter, l’unica ad aver giocato sempre e solo nel massimo campionato sin dalla sua nascita (1929-1930, 88 stagioni). I nerazzurri sono anche i soli ad aver vinto 17 gare consecutive mentre la Roma si tiene strette le 12 di fila in trasferta del biennio 2016/2018.

E i record individuali? Detto di Gigi Buffon, primatista di presenze davanti a Maldini e Totti, portiere con l’imbattibilità più lunga (974 minuti) e anche giocatore ad aver vinto più Scudetti (9), il record di gol in Serie A è di Silvio Piola, capace di segnare 274 volte. Una cifra quasi imbattibile, considerando che Francesco Totti, il secondo, si è fermato a 250 (con il record di 71 rigori segnati). Al terzo posto, Gunnar Nordhal (225) che è anche stato più volte capocannoniere (5), sempre con la maglia del Milan e che fino a pochi anni fa era anche il miglior realizzatore in un’unica stagione, battuto dai 36 gol di Higuain con la maglia del Napoli. In rossonero ha giocato anche Alessandro Costacurta, il calciatore più vecchio a segnare in Serie A (41 anni e 25 giorni) mentre il più giovane ad esultare insieme ai suoi tifosi è stato Amedeo Amadei con la maglia della Roma (15 anni e 287 giorni). Tra i plurimarcatori ritroviamo Silvio Piola, l’unico insieme a Omar Sivori capace di segnare sei gol in una singola gara. I record non sono però sempre positivi, è il caso di Franco Baresi e Riccardo Ferri che per otto volte hanno segnato nella porta sbagliata. Chiudiamo con un focus sugli allenatori: il più presente è stato Carlo Mazzone (792 panchine) mentre il più vincente è stato Giovanni Trapattoni (7 scudetti).

Immagine Profilo

Tascout

Team tascout

Registrati ora a Tascout!

Inizia

Potrebbero interessarti