FanTascout, i consigli prima dell'asta

Undici giocatori da prendere per provare a vincere il Fantacalcio più incerto di sempre

Tascout

09 October, 2020

Immagine Articolo

Si parte, sperando di finire. Nella stagione più incerta di sempre per la Serie A, il fantacalcio non poteva mancare. Migliaia di appassionati al gioco più crudele si stanno preparando per una nuova avventura, con il coronavirus a rendere ancora più angosciante il percorso. C'è chi ha già fatto l'asta ma la maggior parte dei fantallenatori ha aspettato la chiusura del mercato per dare il via alle danze. Come ogni anno, non mancano siti e pagine dove informarsi sul nuovo talento del nostro campionato o sul nome esotico che fa impazzire i giocatori amanti del rischio. Anche noi di Tascout vogliamo darvi qualche nome, per la precisione undici: due portieri, tre difensori, tre centrocampisti e tre attaccanti. In ogni ruolo, portiere escluso, abbiamo scelto un top, una certezza e una sorpresa, da prendere a pochi crediti. 

PORTIERI

IL TOP - GIANLUIGI DONNARUMMA

Poche chiacchiere, il portiere del Milan è l'uomo da prendere. Zero gol subiti nelle prime tre giornate, con avversari abbordabili si dirà, ma comunque la squadra di Pioli ha dato segni di grande solidità dal post lockdown. Se poi aggiungiamo che capitan Romagnoli è vicino al rientro e che Donnarumma non prende quasi mai meno di 6,5, utile per le leghe con il bonus difesa, ecco che il gioco è fatto. 

LA SORPRESA - LORENZO MONTIPÒ

Chiaramente non possiamo consigliare il portiere del Benevento come titolare, ma nella sventurata ipotesi di non riuscire a prendere uno dei migliori e quindi di doversi affidare al tris di squadre medio basse, Montipò è una buona scelta, anche perché non lo pagherete più di un credito. Protagonista nella vittoria contro il Bologna con quattro interventi, uno migliore dell'altro, il ragazzo di Novara ha dimostrato di poter essere un'arma in più per i fantallenatori. Da schierare soprattutto quando il Benevento affronta squadre alla sua portata, diciamo dalla dodicesima in giù. 

DIFENSORI

IL TOP - ROBIN GOSENS

Ripetiamo insieme: "Nove gol e otto assist, nove gol e otto assist". L'esterno dell'Atalana nella scorsa stagione è stato un portento e in questa ha iniziato come aveva finito. L'impegno dei bergamaschi in Champions non sembra essere un problema per il tedesco, capace di giocare con una continuità spaventosa. Certo, il rischio è strapagarlo all'asta ma con certi numeri nel curriculum è inevitabile. Un attaccante aggiunto per qualsiasi rosa. 

LA CERTEZZA - FRANCESCO ACERBI

Nelle ultime due stagioni il difensore della Lazio ha saltato tre partite. Difficilissimo che scenda sotto il 6,5 e capace anche di segnare due/tre gol ogni anno. Fondamentale negli schemi di Inzaghi sia al centro che sul centro-sinistra della difesa a tre. Inutile aggiungere altro. 

LA SORPRESA - AARON HICKEY

C'è chi lo ha già paragonato a Robertson, scozzese come lui e titolare nel Liverpool di Klopp. Senza volersi sbilanciare così tanto, sicuramente il giovanissimo terzino sinistro del Bologna ha le carte in regola per stupire. Mihajlovic non ha paura di far giocare spesso i ragazzi, Donnarumma docet, e l'infortunio di Dijks potrebbe spianargli la strada della titolarità. 

CENTROCAMPISTI

IL TOP - HAKAN CALHANOGLU

Finalmente il vero Hakan. Dopo due stagioni di attesa, i tifosi del Milan si stanno godendo il talento del trequartista turco che faceva impazzire le difese della Bundesliga, quando giocava con il Bayern Leverkusen. Rigenerato dall'arrivo di Ibra, ora Chalanoglu è diventato un trascinatore anche dei rossoneri con gol, nove nella scorsa stagione, e assist. Punizioni, angoli e, quando manca il Leone, anche rigori. Impossibile non considerarlo tra i migliori del reparto. 

LA CERTEZZA - JORDAN VERETOUT

Doppietta alla Juventus, titolarità intoccabile, rigorista eccezionale. Basterebbero questi tre elementi per considerare il centrocampista della Roma un giocatore da prendere per la propria squadra. Appena un gradino dietro ai migliori, solo per i cartellini gialli che prenderà inevitabilmente, il francese è un punto fermo di Fonseca che si è incatenato a Trigoria pur di non vederlo partire verso Napoli. 

LA SORPRESA - ANDREAS PEREIRA

Arrivato alla Lazio dal Manchester United per dare fiato a Luis Alberto durante la stagione, il 24enne naturalizzato brasiliano potrebbe essere uno di quei giocatori dimenticati da tanti avversari ma da prendere al volo se per una manciata di crediti. Centrocampista offensivo ma anche seconda punta, il talento nato a Duffel, in Belgio, potrebbe giocare molto durante questa stagione, sia per l'impegno dei biancocelesti in Champions League, sia perché Inzaghi ne ha parlato un gran bene. 

ATTACCANTI

IL TOP - CRISTIANO RONALDO

Il miglior giocatore della Serie A. Il miglior attaccante del nostro campionato. Accentratore di tutte le azioni offensive e dei tiri della Juventus. Allegri, Sarri, Pirlo, poco importa: sua maestà, infortuni e covid permettendo, non farà meno di 25 gol. 

LA CERTEZZA - FRANCESCO CAPUTO

Ormai non ci sono dubbi, Ciccio Caputo è un bomber della Serie A. Dopo due stagioni ad alti livelli, che lo hanno portato in Nazionale, l'attaccante del Sassuolo è pronto a scavallare ancora la doppia cifra. Abile come pochi a galleggiare sulla linea del fuorigioco, nel corso del tempo ha affinato anche l'uso del piede debole, il sinistro. Sono già tre i gol in campionato e se il buongiorno si vede dal mattino...

LA SORPRESA - FEDERICO BONAZZOLI

Protagonista con la Sampdoria di Claudio Ranieri nel post lockdown, il ragazzo di Manerbio vuole mettersi in mostra con la maglia del Torino. Giampaolo lo ha cercato con insistenza e lui sembra perfetto per duettare con il gallo Belotti. Dovrà superare la concorrenza di Zaza ma a pochi crediti potrebbe essere una scommessa vincente. 

Immagine Profilo

Tascout

Team tascout

Cosa aspetti?
Registrati ora a

Condividi le tue azioni di gioco e realizza il tuo sogno.

Iscriviti ora

Potrebbero interessarti