Si parla troppo poco di Takehiro Tomiyasu

Il difensore del Bologna è diventato una colonna insostituibile per Mihajlovic

Tascout

13 January, 2021

Immagine Articolo

Dal Giappone con furore. Parafrasando il titolo di un celebre film con protagonista Bruce Lee, si può riassumenre l'esperienza di Takehiro Tomiyasu in Italia. Arrivato a Bologna nell'estate del 2019, grazie all'occhio sempre vigile di Walter Sabatini, il difensore di Fukuoka si è preso la scena, crescendo di settimana in settimana. Nella passata stagione Mihajlovic lo schierava sempre sulla fascia, dove il giapponese poteva mettere in mostra una corsa invidiabile, condita da un buon piede. Risultato finale: 29 presenze, tre assist, un gol al Milan e una salvezza tranquilla per i rossoblu. Ma è nel campionato in corso che Tomiyasu ha cambiato marcia, grazie a una duttilità inaspettata. Il passaggio al centro della difesa, per necessità e scelta tecnica, gli ha dato la possibilità di maturare ancora di più, diventando una colonna insostituibile per il Bologna

Attento in copertura, discreto in impostazione e bravo nell'uno contro uno, il giapponese è tra i pochi, se non l'unico, giocatore del reparto a salvarsi. Se i numeri difensivi del Bologna sono "rivedibili" (quinto peggior record della Serie A), i suoi sono invidiabili. Primo in campionato per palloni recuperati (174), unico giocatore di movimento, insieme a Glik del Benevento, a non essersi perso neanche un minuto in stagione, fenomenale nei duelli aerei vinti (3.6 a partita). Non sempre i numeri definiscono un giocatore, ma nel suo caso fanno capire che, con i giusti insegnamenti, Tomiyasu potrebbe diventare protagonista in questo ruolo. E quale maestro migliore di Sinisa Mihajlovic, tra i più forti difensori della Serie A per 15 anni. "Gli manca ancora la scaltrezza necessaria per eccellere in quel ruolo - ha spiegato il tecnico serbo qualche tempo fa - da giapponese è abituato a seguire regole precise". Come dire: serve maggiore capacità di improvvisare, di prendere la decisione giusta anche se non è quella più ovvia. 

A 22 anni, Tomiyasu ha ancora ampi margini di miglioramento e non a caso le grandi squadre hanno iniziato a seguirlo. Roma e Milan sono state tra le prime a prendere informazioni, anche considerando che il suo acquisto aprirebbe ulteriormente a un mercato, quello orientale, sempre interessante per le società. 


Immagine Profilo

Tascout

Team tascout

Cosa aspetti?
Registrati ora a

Condividi le tue azioni di gioco e realizza il tuo sogno.

Iscriviti ora

Potrebbero interessarti