Calcio Usa: che ne sarà di Olivia ?

Tascout

28 Novembre, 2019

Foto account IG.

A febbraio scorso la notizia aveva fatto sobbalzare tutto il mondo del calcio. Femminile e non solo. Olivia Moultrie, giocatrice americana di 13 anni, era diventata professionista.

Oggi, a qualche mese da quell'annuncio, la giovanissima Olivia non ha una squadra per cui giocare, ma ha firmato un contratto pluriennale con la Nike per un valore di centinaia di migliaia di dollari. Una cosa senza precedenti.
Olivia, essendo minorenne, non può giocare all'estero. E ancora non sia sa se lo potrà fare a breve nel National Women's Soccer League, il campionato americano.

E quindi? Che ne sarà della più giovane ragazza americana a diventare un calciatore professionista? Moultrie si allena con la prima squadra delle Portland Thorns, nonostante faccia parte dell'accademia giovanile del club. Un eventuale debutto nella NWSL sembra il prossimo passo logico, ma non accadrà presto.

Non ti sei ancora registrato a Tascout!? Inizia subito!

La NWSL in realtà non ha regole specifiche contro un minore americano che gioca in campionato. Le norme NWSL citano solo l'età come fattore per i giocatori sostitutivi senza contratto e per i giocatori stranieri e nessuno dei due può essere minorenne.

Ma c'è riluttanza da parte della Lega nel consentire a un minore di competere in campionato. È una specie di regola non scritta: i giocatori dovrebbero giocare al college prima di arrivare alla NWSL.

Un trattamento diverso dai maschi, considerando che in MLS, i ragazzi adolescenti hanno le stesse opportunità di chiunque altro. Alphonso Davies aveva 15 anni quando fece il suo debutto per i Vancouver Whitecaps e, quando aveva 17 anni, il Bayern Monaco pagò ben Usd 22 milioni per firmarlo. Giocatori come lui saltano fuori costantemente: quest'anno, il sedicenne Gianluca Busio ha segnato tre gol in sette partite per lo Sporting Kansas City.

Ma la NWSL non pare essere in linea con questa filosfosia.
Inoltre, nel caso specifico, nessuno può sapere se Olivia è già abbastanza forte per il campionato. Del resto lo sviluppo dei giocatori non è sempre una linea retta, soprattutto a questa età.

Sta di fatto che la sua storia ha riaperto il dibattito sull'opportunità che ad un'eta cosi "tenera" si possa ottenere lo status di calciatore professionista, con tutto quel che ne consegue. Nel bene e nel male.

Tascout

Team tascout

Registrati ora a Tascout!

Inizia

Potrebbero interessarti

Tascout tra San Siro e Golden Boy

Domenica al Mezza per Milan-Sassuolo. Lunedì a Torino per il premio vinto da Joao Felix

Coltelli e minacce di morte: ancora genitori "esempio"

A Verona doppio daspo durante un match di "Pulcini".

Turati wow!: 18 anni e la prima volta contro la Juve

Gran esordio in A contro Ronaldo per il "portierino" del Sassuolo. Come il suo idolo Buffon.